Brescia per Passione: 1° compleanno


Martedi sera c’è stata la prima assemblea dell’Associazione Brescia per Passione. Un vero compleanno che coincide con i primi bilanci. Una sfida vinta per un’associazione che in un solo anno di vita, ha saputo dare vita a numerosissime iniziative, attirando moltissimi cittadini e favorendo la nascita di nuove idee e soluzioni per migliorare la qualità di vita nella nostra città. Un bilancio che è stato riassunto da Laura Castelletti attraverso le diapositive che allego e che ha dimostrato come le numerose e partecipate attività abbiano toccato gli argomenti più disparati del panorama sociale-economico-ambientale della città.

L’attività ovviamente non si ferma. Ermy è già partito con il primo corso di fotografia di Brescia per Passione, il 27 maggio un incontro dal titolo “A2A e Metropolitana: facciamo i conti” in collaborazione con le associazioni di GianAntonio Girelli e Paolo Corsini.

Che dire. Auguri Brescia per Passione, Auguri a tutti noi!!!
attività BPP

La paletta è stata modificata

La Paletta Giradieci di Consecutio fa parte oramai della mia vita quotidiana!!

Dopo il Fuorisalone, la MilleMiglia, i Panini del Giovedi, è diventata protagonista anche delle notte milanesi e delle feste di Compleanno.

E’ proprio ad una di queste che, causa una forte presenza di Alcool, la paletta è stata modificata con l’aggiunta di un nuovo voto!!! che dire…

Brava Giovanna, Brava!!!

Sono in tanti che visti i miei commenti su facebook si chiedono cosa voglia dire quel “brava Giovanna, Brava!!!”

Il tormentone mi ha contagiato ascoltando lo Tutto Esaurito la mattina su Radio 105 e si riferisce alla seguente pubblicità di un noto marchio di Silicone..

e’ evidente che questa pubblicità abbia qualcosa che non torna. L’ha ben spiegato, tempo fa, Luciana Littizetto a “Che tempo che fa”. Stupenda!!!

c’era un volta

“C’era una volta, una bellissima ragazza che scappò da una bestia. I suoi più cari amici iniziarono a ritirarsi.. mentre i nemici si schierarono per pianificare la sua sconfitta.
In terre molto lontane, una damigella misteriosa stava facendo il suo gioco..
E avendo vinto finalmente la bestia, la maggior parte delle favole sarebbero finite… con una principessa felice… e un’emozionata migliore amica.
Ma nella terra in cui i migliori castelli hanno una vista sul parco, è importante ricordare che..
dove la maggior parte delle favole finisce, la nostra inizia”